12esima giornata Primi Calci

AtlEtico Taurinense – San Paolo gialli   4 – 4

Prima giornata di primavera anche se a giudicare dai nuvoloni in cielo sembrerebbe piuttosto la prima giornata di autunno; viene a farci visita il San Paolo giallo che all’andata ci aveva fatto disperare in quella partita dai toni un po’ accesi.

L’AtlEtico Stadium di Via Pietro Cossa è gremito e la tensione sale forte con l’avvicinarsi del calcio d’inizio.

Partiamo concentrati con Giorgio centrale di difesa, Jack e Ale (Mula) esterni con Matteo punta fantasiosa a spaziare lungo tutto il fronte di attacco.

Le prime fasi di gioco vedono le due squadre un po’ guardinghe con l’azione che si sviluppa prevalentemente a centro campo, pochi affondi da entrambe le parti e molti palloni combattuti sulla linea mediana. Giorgio capisce subito che il numero 11 avversario è il maggior pericolo nella squadra gialla e a turno chiama con energia i compagni a chiudere sulle azioni che si sviluppano sulla fascia. E’ un primo tempo piacevole che offre alcune buone giocate ma il risultato non si sblocca.

Al 12′ Matteo, abilissimo a prendere posizione con il corpo a centrocampo, si libera dell’avversario con una finta e si invola verso la porta, sguardo al portiere in uscita e diagonale basso imprendibile . . . Maaaaaatttteeeooooo!!!! gran gol e AtlEtico in vantaggio.

Ma alla ripresa del gioco il San Paolo torna subito in parità. Il furetto Lorenzo, il terribile numero 11 che già all’andata ci aveva fatti disperare, lascia sul posto un paio di avversari e deposita il pallone in rete.

Tutto da rifare.

A un minuto dalla fine il San Paolo potrebbe andare in vantaggio ma Luca è bravo ad uscire sui piedi del numero 9 e neutralizzarne l’attacco. Ancora una buona occasione per Andrea Brignolo, subentrato a Matteo, poi tutti al riposo.

Il secondo tempo si apre all’insegna della foga agonistica e i nei primi minuti si vedono diverse azioni fallose che l’arbitro, imparziale ed impeccabile, redarguisce tempestivamente. L’Atletico gioca bene, ma non produce azioni efficaci in fase di attacco poiché manca sempre l’ultimo passaggio e la difesa ospite è molto attenta. Cosa che invece a metà del tempo non succede alla difesa Taurina e nel giro di tre minuti prendiamo due gol.

Il mister prova a fare girare un po’ la squadra inserendo forze fresche e chi entra in campo non si risparmia, così in difesa Alex, Manuele e Giorgio a turno chiudono tutti gli spazi e sulle fasce Leo, Andrea e Jack provano a spingere a volte con troppa fretta senza ragionare troppo e senza provare a stoppare la palla e farla girare come il mister ci insegna in allenamento.

Allo scadere del tempo Matteo prova ad infiammare lo stadio con una giocata superba al volo su assist di Jack, ma la palla si stampa sulla traversa e il secondo tempo finisce con il SanPaolo in vantaggio 3—1.

Nella terza frazione di gioco i ragazzi di Vittorio e Luca scendono in campo determinati a recuperare lo svantaggio. Al 4′ l’arbitro fischia una punizione dal limite sacrosanta per un intervento scoordinato da parte del difensore del SanPaolo, Il mister della squadra ospite ha qualche cosa da recriminare, Matteo posiziona la palla sulla “zolla” buona ed esplode un bolide che si insacca all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere.

E dopo qualche minuto ancora Matteo, oggi sugli scudi, scambia a centrocampo con Andrea e saltato un avversario beffa ancora una volta il portiere ospite in diagonale.

Il San Paolo non ci stà e attacca a testa bassa mettendo più volte in difficoltà la difesa Taurina che spesso si trova in inferiorità soprattutto sui palloni persi a centrocampo dove gli ospiti sono efficaci sulle ripartenze, ma oggi Luca è il vero protagonista di giornata e in almeno quattro occasioni salva il risultato da grande campione con uscite precise e con interventi da vero fuoriclasse.

Solo a 3′ minuti dalla fine nulla può contro lo scatenato Lorenzo il peperino numero 11 che per la quarta volta deposita la palla in fondo alla rete.

Poteva essere finita così la partita, ma l’Atletico sul finire del tempo ha uno scatto d’orgoglio e va con insistenza in profondità cercando sempre il duello uno contro uno. La difesa ospite, oggi abbastanza fallosa, cade nel tranello e ad 1′ dalla fine l’arbitro fischia una punizione dal limite dell’area.

Matteo prende la rincorsa e …… gooooooool!!!…. L’AtlEtico in gooool!!!! Poker di Matteo, Poker d’assi che fissa il risultato meritatamente sul 4-4.

Una bella partita, contro una squadra ben organizzata, giocata con grinta e con determinazione da entrambe le squadre. All’uscita dal terreno di gioco qualche lacrimuccia è la testimonianza di quanto fosse sentito il match e di quanto fosse importante la vittoria per le due contendenti. E’ finita in parità, come era giusto che fosse, visti gli equilibri dal punto di vista tecnico e tattico proposti dalle due squadre.

Ora ci aspetta la trasferta in quel di Villafranca in casa della capolista. Serviranno il coraggio e la grinta visti oggi e magari, perchè no, anche un po’ di fortuna che ogni tanto non guasta.

Daniele Carrea

 

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi