Dodicesima giornata volley

Lasalliano – AtlEtico Taurinense   3 – 0

Che disastro!!!

Giornata da dimenticare alla palestra Parri di via Tiziano.

Oggi le sbagliamo tutte a partire dai fondamentali; sbagliamo la ricezione, sbagliamo il palleggio, sbagliamo l’attacco, sbagliamo la posizione, sbagliamo a credere che loro siano più forti di noi non appena ci mettono sotto di sei punti a zero. A testimoniare che oggi la testa è da un’altra parte il fatto che su 40 punti fatti 26 sono errori delle nostre avversarie.

L’impianto è bello, il tabellone luminosissimo alle spalle della tifoseria ospite che oggi sfoggia un meraviglioso striscione giallo nero fiammante affiancato al drappo di battaglia storico confezionato con sudore da Denis; il parquet risuona forte, ci sarebbero tutti gli ingredienti per tirare fuori la grinta….. invece le Taurine oggi sono in vacanza.

Partiamo decisamente male e con scarsa concentrazione e il Lasalliano ci infila subito sei punti di vantaggio che ci stendono. Betta chiama subito un time-out intuendo che qualcosa non va e prova a scuotere la squadra, ma al rientro in campo sembriamo ancora più impauriti di prima. Ci prendono a pallonate e invece di reagire ci guardiamo intorno smarriti. Le avversarie giocano bene e con sicurezza e sfruttano ogni nostro errore. Sul 16-2 Betta chiama un secondo time-out e prova qualche cambio, ma non c’è niente da fare. Perdiamo inesorabilmente il primo set 25-6 il peggior set di tutto il campionato.

Betta prova il piano di emergenza e spedisce tutti negli spogliatoi a guardare se per caso la grinta, il coraggio e il bel gioco che di solito sappiamo fare oggi sono rimasti dentro i borsoni. Qualcosa sembra migliorare, ma non basta. Jacopo e Martina Cassoli non sono in grande forma e lo testimonia il fatto che chiudiamo il secondo set con entrambi ancora a zero punti, ma è proprio tutta la squadra che oggi sembra non avere stimoli e anche dagli spalti sembra non arrivare quella spinta che spesso ha aiutato la squadra a superare i momenti difficili.

Iniziamo il terzo set ancora con la paura nelle gambe e soprattutto nella testa e sul 10-1 per le avversarie anche Betta si arrende rannicchiandosi in panchina e lasciando a Salvo il compito di provare a trascinare la squadra. Le ragazze forse se ne accorgono e si intravede una timida reazione, finalmente iniziamo a giocare e il Lasalliano questo set se lo deve guadagnare. Anche Betta si risolleva e prova a spingere la squadra nella timida rimonta, ma il distacco accumulato all’inizio del set non ci consente di raggiungere le avversarie, e nonostante riusciamo ad avvicinarle mettendo loro pressione perdiamo anche questa frazione ma con soli 6 punti.

Ci poteva stare; una sconfitta contro una squadra che ha giocato bene, con intelligenza, sfruttando le nostre difficoltà e i nostri punti deboli e che ha dato l’impressione di essere cresciuta molto dal girone di andata ci poteva anche stare. Peccato per come è maturata perché alla fine, guardando i numeri del match sarebbe forse bastato poco per ridimensionare la prestazione delle nostre avversarie e portare a casa qualche punticino per consolidare la posizione in classifica.

Non fa niente, l’importante è guardare avanti, recuperare le energie e fare tesoro di questa sconfitta e magari andarsi a riprendere qualche punto contro quei mostri del SanPaolo che mercoledì prossimo ci aspettano nel loro covo.

Parziali [ 25-6 ] – [ 25-15 ] – [25-19 ]

Formazione:

  1. Gaia Poletti – 3. Ilaria Baglio (1 punto) – 4.Nicole Lombardi (1 punto) – 6. Martina Carrea – 7. Allegra Vallieri – 8. Federica Martinasso (9 punti) – 9. Erik Lombardi – 10. Martina Cassoli (2 punti) – 11. Martina Ravagnani – 12. Jacopo DiMauro (1 punto)

All. Betta Spallitta

 

Daniele Carrea

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi