Bella gara dei nostri ragazzi sul campo dell’Agnelli, maturi nella gestione della palla, efficaci in difesa, anche se poco precisi sotto porta.

AGNELLI – ATLETICO TAURINENSE: 1-3

Parziali:  [ 0-2  0-0  0-1 ]

 

La partita inizia con buoni presupposti. Fili confeziona un paio di assist liberando in area Amine e Davidino, poi prova a pensarci lui infilandosi in area con un dribbling, ma un difensore fa da scudo al momento del tiro. Attacchiamo senza pause ed i padroni di casa faticano a contenerci. Prima subiamo un fallo con Fili e poi con Jack, finalmente otteniamo una punizione dal limite e Jack trafora la barriera, ma il portiere è attento. Poco dopo, su una ribattuta, ci prova anche Nick e la difesa si oppone alla disperata sulla linea di porta. Passa un minuto e Fili controlla, attende l’inserimento di un compagno ed inventa un filtrante sontuoso per Jack che davanti alla porta non sbaglia. (0-1) Il primo tiro in porta dell’Agnelli si registra dopo circa un quarto d’ora e Andrea si fa trovare pronto. Quindi, Manu vince un rimpallo a metà campo ed inventa un gol al volo pazzesco che scheggia traversa, palo e leva le ragnatele dall’incrocio dei pali. (0-2)

In questo primo tempo tutti si sono impegnati al massimo cercando di giocare palla a terra e triangolando. Anche quando hanno perso palla l’hanno recuperata con grinta, superando gli avversari in corsa ed atleticita’.

Nei primi minuti del secondo tempo la partita non decolla. Le squadre sono contratte. Poi, piano, piano, cominciamo finalmente a tirare in porta. Ci prova Jack e poi Gabri con una deviazione che sorvola di poco la traversa. La pressione dei nostri sui portatori di palla sale e le occasioni cominciano ad essere più frequenti peccato per la mira imperfetta. Continuiamo ad attaccare sempre di più, vogliamo il gol a tutti i costi. Tutti ci provano. Fili prova a sfondare, ne scarta tre e centra il palo interno, ma la palla sembra non volerne sapere di entrare. Ora dominiamo in tutte le parti del Campo Manu Prova anche di testa su cross di Nick, ma la palla è di poco alta.

Il terzo tempo inizia di slancio. Fili fa fuori un avversario e mettere dentro un pallone perfetto per Ale che supera il portiere (0-1) Poco dopo Ale prova a ripetersi, il passaggio questa volta è di Davidino, ma il tiro finisce sull’esterno della rete. Segue ancora una bella azione di Fili sulla sinistra che scarta ancora il suo diretto avversario e mette in mezzo un pallone solo da toccare in rete, ma il portiere, attento e fortunato, con un guizzo evita il gol di Ale. Ora i nostri avversari si stanno impegnando un po’ di più per accorciare le distanze e prima Davidino deve intervenire molto bene come difensore, poi Amine in area ferma un avversario in modo che sembra regolare, ma l’arbitro fischia fallo ed è rigore. Grazie al cielo noi abbiamo Andrea a guardia della porta che para sia il tiro, sia la ribattuta. I nostri, dopo l’episodio, ricominciano a macinare gioco. Anche Giacomo ci prova su assist di Nick, ma prima incontra il portiere, poi lo supera ed il suo pallone viene ribattuto dalla difesa sulla linea di porta. La gara prosegue con un’azione bellissima che parte da Fili, passa da Nick ed arriva a Jack, il cui tiro è molto forte ed angolato, la palla sorvola di poco l’incrocio dei pali. Poi Nick prova da solo a sfruttare un bel rinvio, con una girata in porta, ma il portiere gli nega la gioia della rete. Siamo sempre noi in attacco ed è Fili che prova da distanza a sorprendere il portiere fuori dai pali, ma il pallone sfiora il montante.
Sul finale di tempo una nostra distrazione porta un avanti di casa ad impensierire Andrea che con un guizzo felino salva ancora la porta.
Finiamo la partita in attacco con un bello scambio fra Fili e Gabri che porta il primo al tiro che lambisce il palo.

L’ANGOLO DEI PAPA’

Stavolta i nostri ragazzi hanno mantenuto grinta e concentrazione per tutta la gara, non hanno mai dato l’impressione di poter subire l’avversario. Hanno fatto valere una discreta forma fisica ed un’atleticità che ha vanificato quasi ogni velleità della squadra di casa. Si sono visti meno rinvii a casaccio, più costruzione e triangolazioni ed una gestione delle situazioni di gioco matura. Tra l’altro, i nostri non si sono fatti influenzare dalle decisioni a volte discutibili di un arbitro che, fin da subito si è capito non essere un direttore di gara e non conoscere a fondo il regolamento. Last but not least, Sant’Andrea ha parato un rigore, consacrandosi come arma in più della nostra bella difesa. L’unica nostra pecca è stata realizzare una minima percentuale delle occasioni create, ma una giornata storta in cui la palla fatica ad entrare può starci, l’importante è stato imporre il nostro gioco e portare a casa i tre punti. Ora testa al torneo di Latina. Al campionato ripenseremo a maggio, da primi in classifica!

 

#sempreforzAtlEtico

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi