LE RAGAZZE DI DARIO E BETTA, ANCORA A RANGHI RIDOTTI, OTTENGONO UNA IMPORTANTE VITTORIA PER CONSOLIDARE IL TERZO POSTO NEL GIRONE “B” DELLA REGULAR SEASON.

AtlEtico Taurinense – Stella Rivoli: 3-1

Parziali: [ 25-18 25-27 25-16 25-22 ]

Ore 18.30 spaccate: fischio d’inizio. E’ tutta da raccontare questa gara che non ti aspetti. Guardi la classifica prima del match e ti verrebbe da dire, ‘’ma si dai..’’, poi però lo sappiamo bene, perché sulla pellaccia lo abbiamo provato più volte: le partite per essere vinte devono prima essere giocate. Starting six ancora una volta rivoluzionato, oggi il palleggio Marty Carrea resta alla finestra sofferente alla mano che una settimana fa ha avuto un diverbio acceso col muro della palestra e allora dentro Giulia Alloatti che riassapora l’antico ruolo dell’alzatore con Marty capitan Cassoli opposto, Giorgia Benghi e Valeria Berdaga centrali, Allegra Vallieri e Ilaria Baglio in banda. Lalla, in costante crescita in questo periodo il nostro Libero. Partenza al fulmicotone delle Taurine che prima con Giorgia e poi con Giulia al servizio prendono subito un vantaggio pazzesco 10-1 Rivoli tenta di porre rimedio collezionando qualche punticino, ma i muri di Allegra e gli attacchi di Ilaria ci portano fin sul 14-4. Sembrerebbe un gioco da ragazzi e invece… e te pareva.. la luce improvvisamente si spegne ed ecco che Rivoli ci infila due parziali 5-1 e 4-1 e si riporta sotto. Loro hanno nella numero 5 la banda più pericolosa e quando viene innescata a dovere ci fa preoccupare con attacchi mai violenti ma precisi.

Ce la caviamo con qualche affanno fino a quando riusciamo a dare lo strappo finale e grazie anche a qualche errore di troppo delle ospiti portiamo a casa il set 25-18 in più o meno 22 minuti. Il secondo set per assurdo è quello in cui la nostra percentuale di attacco si alza paurosamente e il risultato è …. che lo perdiamo. La chiave di lettura del set è sempre quel momento di buio che proprio non riusciamo a scrollarci di dosso e che ci assale nei momenti meno opportuni: siamo in vantaggio 14-9 e dopo tre minuti ci ritroviamo sotto 15-14 C’è troppa confusione in campo e Dario chiama un time-out provvidenziale spiegando a gran voce gli accorgimenti tattici da adottare se vogliamo uscirne fuori. Rialziamo la testa, ripartiamo con decisione e con buoni attacchi centrali in primo tempo da parte di Ilaria ben servita da Giulia. Purtroppo alterniamo buone serie positive ad errori un po’ grossolani e ci facciamo castigare inesorabilmente dopo esserci fatti trascinare sul 24-24. Noi 25 punti li facciamo, loro però ne fanno 27. Pazienza. Set andato. Tocca ripartire. Nel terzo set l’AtlEtico ripropone il tandem Giorgia – Allegra centrali, con Cassoli e Ilaria in banda e Fede opposto, ruolo inedito in cui il nostro martello non rende a dovere e infatti metterà a segno un solo punto. Ma è la percentuale globale di attacchi efficaci che si abbassa di nuovo e sebbene portiamo al tiro tutti gli effettivi il computo globale del set dirà 13 attacchi a segno contro 12 sbagliati. L’andamento del set è molto più equilibrato, Rivoli gioca la sua miglior frazione in difesa concedendo poco fino a metà circa, quando le Taurine lasciano andare il freno a mano e mettono a segno 3 serie micidiali di 5 punti contro 2 delle avversarie 15-12, 19-14, 25-16 Siamo in vantaggio. Bene. Ora serva la zampata finale per non lasciarci trascinare al tie-break come successo all’andata. Dario e Betta ripropongono lo stesso sestetto base del set precedente, ma Fede ritorna in banda e capitan Cassoli opposto. Rivoli serve un pallone facile preda di Lalla che offre a Giulia una buona opportunità di palleggio ma Fede spara lungo. Nello scambio successivo ci pensa Allegra a conquistare palla con un attacco centrale. Con Gliulia al turno di battuta l’AtlEtico prova a prendere le distanze ma Rivoli è efficace nelle chiusure e non si lascia sorprendere. In casa AtlEtico troppi errori di impostazione e di finalizzazione; in particolare il punto del 2-5 non si può proprio vedere: il solito vado io? vai tu?… no dai lasciamola li e la palla finisce a terra. Rivoli ringrazia. Dario ferma tutto e prova a rischiarare le idee. Si torna a macinare gioco e a tratti si vedono scambi prolungati con ottimi recuperi da ambo le parti; Rivoli gioca con attenzione cercando di sprecare poco e sfruttando le giocate intelligenti delle bande, l’AtlEtico risponde con la potenza di Fede e di Martina Cassoli che però ahimè spesso producono affondi troppo lunghi per le dimensioni del campo. Restiamo sempre in svantaggio seppur di pochi punti. Lo spettro del tie-break è sempre lli dietro l’angolo. L’arbitro dirige con tranquillità, concedendo forse un po’ troppo sui doppi falli ma in maniera equa per le due squadre. Qualche piccolo errorino di valutazione sui tocchi a muro producono proteste forse non del tutto motivate da parte del coach ospite che però si manifestano sempre in maniera civile e mai esagerata. Solo in una occasione i toni si alzano fra lui e Dario, ma il tutto viene presto ricondotto ad un clima più disteso. E’ di nuovo un set di equilibrio e di frequenti cambi palla. Né loro né noi riusciamo a mettere insieme più di due punti per volta prima di cedere ad un errore o a subire un buon attacco avversario. Torniamo per un attimo in parità sul 14-14 ma con due schiacciate fuori campo cediamo di nuovo il passo alle ospiti. Si veleggia punto su punto fino a quando sul 18-20 la nostra panchina intuisce il pericolo e prova a porre rimedio: tutte in cerchio, guardiamoci negli occhi e cerchiamo di reagire!! Detto fatto. Le riprendiamo subito sul 20-20, proviamo la giocata di potenza e in un caso ci va bene in un altro no, ma sul 22 pari finalmente entra in gioco l’artiglieria pesante: Ilaria al servizio, osserva il piazzamentodell’avversario, alza la palla che sembra non cadere mai, spara un missile eeee…… Eis Eis!!…clap clap.. Eis Eis!!…clap clap.. Eis Eis!!…clap clap.. eeeeeeis (è un motivetto che ci stà un po’ sulle balle, ma in questo caso a nostro favore ci stà tutto) Ancora Ila al servizio, la prendono, in qualche modo la ricacciano nella nostra metà campo, ma Cassoli, innescata da una alzata perfetta di Giulia fa un buco in mezzo al campo avversario: e andiamoooooo 24-22 Palla in gioco, la prendono per miracolo, alzata sulla 5, sassata, Laura c’è, difesa impeccabile, Giulia alza in seconda, Martina da destra schiaccia ma la palla è frenata dalla rete, la riprendono ancora, palla facile da noi, ancora Lalla precisa su Giulia che sembra alzare centrale per Giorgia ma offre un palone alto sulla sinistra, Federica… Fedeeeeeeeeee Fede c’è e la sassata che arriva manco la vedono… 25-22. E’ andata. Con un po’ di fatica portiamo a casa tre punti che ci confermano al potenziale terzo posto. Ci sono molti margini di crescita, ma la prima parte di stagione è tutto sommato positiva. Forza ragazze. #unoduetrestruzzeeeee!!!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi