Con fatica le ragazze di Dario e Betta conquistano 2 punti preziosi in trasferta

Pianalto Poirino – AtlEtico Taurinense: 2-3

Parziali:  [ 25-17   17-25   22-25  25-18  12-15 ]

Un palazzetto meraviglioso, un campo da categoria di lusso, il tabellone segnapunti che troneggia di fronte al pubblico numeroso sugli ampi spalti colorati, la musica a palla….   Ci sono tutti gli ingredienti per……. Farsela sotto!!!!

E infatti è così che iniziamo la gara, paurose, timorose, insicure, le gambe che tremano e non per il freddo, la forza di braccia rimasta negli spogliatoi. Non riusciamo a spingere un pallone che è uno eppure oggi il soffitto è ben oltre i famosissimi “3 metri sopra il cielo”, ma noi giochiamo sempre “pallette” basse, difficili da attaccare.

Le padrone di casa invece spingono forte di braccia, non attaccano in maniera irresistibile (per fortuna) ma nemmeno sprecano nulla e con pazienza costruiscono gioco mentre noi dobbiamo sempre inseguire.

La sintesi del set è: noi sbagliamo molto la prima palla mettendo in difficoltà il palleggio, loro molto attente in difesa ed efficaci a muro sui nostri centrali; tradotto in numeri: 25-17 e primo set per Poirino.

 

Il secondo set è ben altra storia:

Dario porta subito Fede in prima linea a fianco di Giulia e schiera Cassoli in seconda; il resto del sestetto rimane invariato con Giorgia e Allegra centrali e Valentina schiacciatore opposto.

Prendiamo il largo: 1-6, 2-7, 4-15,

Si gioca finalmente con tranquillità e con intelligenza, alternando attacchi frontali e dalle bande a giocate di astuzia al di la del loro muro, sempre presente

Concediamo qualcosa con 10 set point a disposizione passando dal 14-24 al 17-24 ma è Fede a trovare il guizzo giusto e a piegare le mani dell’ennesimo muro che respinge fuori la sassata. 17-25. Rientriamo in partita.

 

Ripartiamo bene anche nella terza frazione di gioco con la stessa disposizione tattica del secondo set e con la stessa grinta e determinazione.

Capitan Cassoli va in rampa di lancio e ci rimane per sette turni consecutivi; time-out Pianalto!!  Le cose non funzionano tra le fila biancorosse e il coach richiama tutte alla riflessione.

Alla ripresa delle ostilità andiamo subito al cambio palla e allunghiamo ancora 2-11: time-out Pianalto!!!! Altra riflessione

Ma non basta, concediamo loro qualche punticino ed è subito la volta di Giulia al servizio e filiamo dritte sul 5-17

Stavolta è fatta, si chiude il set  in bellezza…

Ma manco per l’anima, non saremmo l’AtlEtico Cardiopalma altrimenti.

Ci facciamo rimontare in maniera clamorosa dal 9-21 al 15-22 e non contente di ciò, con ben 8 set-point a disposizione dal 16-24 le lasciamo arrivare fino al 22-24

Il time-out di Dario è provvidenziale, al rientro in campo arriva la giocata che mette fine al set grazie a Fede che trova il buco giusto nella difesa avversaria.

Rischiooooooo!!!!!

 

Pianalto non ci stà. Riorganizza le truppe e parte all’assalto, da noi non funziona più niente. Torna ad affacciarsi l’insicurezza e la confusione regna sovrana.

Sbagliamo tre battute sulle prime quattro, Pianalto ringrazia!

Nonostante tutto restiamo sempre in scia, ma le padrone di casa costruiscono con pazienza un vantaggio che non riusciremo più a colmare.

Il massimo vantaggio si concretizza sul 20-14, da lì una timida risposta giallonera, ma le rosse di casa non concedono più di tanto e vincono il set 25-18.

 

Tie-break!!  Servirà il quinto set per decretare la vincitrice dell’incontro. A guardare il bicchiere mezzo pieno (un po’ meno di mezzo a dire il vero perché l’idea era di fare bottino pieno) c’è il fatto che comunque vada almeno un punto lo porteremo a casa.

Dario e Betta ripropongono dall’inizio del set la soluzione tattica adottata in alcuni frangenti della terza e della quarta frazione di gioco che vede in campo due alzatori, uno dei quali può trasformarsi all’occorrenza in schiacciatore opposto.

Al via quindi Giulia al palleggio (adesso che è in prima linea) con Marty Carrea in seconda, Allegra e Giorgia centrali, Marty Cassoli e Fede attaccanti di fascia; Lalla il nostro libero, oggi un po’ meno brillante rispetto alle ultime prestazioni in assoluta crescita, giocherà la sua miglior frazione della gara andando a recuperare un paio di palloni pazzeschi.

Primo servizio AltEtico: primo punto Pianalto. Poco male raghe!!!  Dai dai!!

Con Allegra al turno di battuta abbiamo in prima linea Fede e Giorgia e le soluzioni di attacco diventano infinite con motorino Marty che penetra dalla seconda linea e po’ scegliere a chi alzare tra Fede in banda, Giorgia centrale o addirittura rischiare una pipe per gli attacchi di Cassoli e Alloatti.

Ci portiamo in vantaggio 2-3, poi tocca a loro e tra batti e ribatti siamo 5-5

Fede va al servizio e spacca di brutto: ACE!!!!   Tanto per mettere in chiaro le cose.

Cambiamo campo sul 5-8

Pianalto non molla, cerca in tutti i modi di recuperare ma noi ribattiamo colpo su colpo mantenendo la distanza 7-10

Sugli spalti si inizia a sudare, qualcuno lamenta sofferenze e ansie mai viste e anche in campo le cose non sembrano andare meglio, ogni piccola difficoltà sembra una montagna da scalare.

Pianalto lo capisce e colpisce duro: pam pam pam quattro punti in sequenza e si porta in vantaggio 11-10

Eh no eh!!!   Niente scherzo raghe!! Siamo o non siamo la capolista??

Dario ferma le bocce e sistema le teste: diamoci.  UNA…  SVEGLIATAAAAA!!

Detto fatto: Capi Cassoli al servizio, sbadabam!!  Ace e parità.

Ancora Cassoli, legnata nella zona di conflitto, difesa locale in difficoltà, non attaccano rimandano in bagher da noi, noi si attacchiamo, palla alta sula rete Fedeeee…    12-11 per noi.

Ancora una legnata di Marty Cassoli, ancora una ricezione difettosa di Pianalto, ma la giocano, attaccano dalla banda, Lalla vola a salvare un tracciante micidiale, attacchiamo noi, la prendono, la rigiocano di qua, alzata centrale Giorgia pallonettoooooo      seeeeeee…….13-11

Time-out Pianalto

Sprechiamo una buona occasione e concediamo un punto ma siamo bravi a recuperare subito il servizio: 14-12 per noi.

Allegra, batte preciso in zona 5, ma la difesa è attenta, attaccano sempre dalla sinistra, ma se Lalla è fuori per il nostro turno di attacco ci pensa Cassoli a fare buona guardia nelle retrovie, buona ricezione, palla alta sul palleggio che finta l’alzata sul centrale che salta a vuoto e serve palla in fascia destra dove Fede arma la “trivella fotonica”, piega le mani del muro e la palla si  spegne a bordo campo.

E’ fatta!!!  3-2. Un set tiratissimo.

Portiamo a casa 2 punti preziosissimi che consolidano il nostro primato in classifica.

Lunedì sarà di nuovo battaglia, in casa, sul terreno amico del PalaArmstrong dove arriverà Meneghetti con la vogli di riscattare la sconfitta dell’andata.

Il sogno continua. La coppa ci guarda….  E ci aspetta!!!  ANDIAMO ATLETICOOOO

 

#Sempreforzatletico

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi