I torelli dell’AtlEtico afFossano gli ospiti per 15-1 con una prestazione corale.

Domenica mattina ritrovo alle ore 10 al Campus per il riscaldamento propedeutico a questa sfida che sulla carta non deve presentare sorprese; inoltre agli ospiti va riconosciuto che sono dovuti partire da Fossano almeno alle 8:30 e la domenica i ragazzi di quattordici anni vorrebbero dormire tanto di più.

Noi arriviamo concentrati ma palesemente rilassati rispetto all’ultimo incontro svoltosi in casa contro il Torino Futsal che ci ha visto meravigliosamente vittoriosi.

Grande assente è il Mister Roberto La Paglia, oggi Daniele Carrea rimane da solo in panchina a gestire 12 torelli che vorranno sicuramente giocare tutti tanti minuti.

Dopo un minuto di raccoglimento commemorativo del giovane arbitro tristemente mancato per un incidente stradale iniziamo schierando Mattia Meoli, Nicola Blaj, Giacomo Carrea e Matteo Vignale oltre al ritrovato Manuel Ghisio tra i pali reduce dall’influenza.

Sfoggiamo subito la ormai collaudata pressione sui portatori di palla e le occasioni iniziano a fioccare: alla seconda occasione degna di questo nome passiamo in vantaggio al 4’ con Nico che deve solo appoggiare l’assist di Matteo a conclusione di un doppio dribbling con il quale aveva sbancato la difesa degli ospiti.

Pensare che avevamo rischiato il peggio su una ripartenza del Fossano sventata in extremis da Jack in ripiegamento veloce.

Gli ospiti sono in palese difficoltà a superare la metà campo, mediamente ci devono concedere il vantaggio di anno di età, una spanna, qualche chilogrammo ed un po’ di tecnica individuale.

Al 7’ passiamo ancora per un bell’anticipo di Jack che ruba palla, triangola con Mattia e conclude imparabilmente: 2-0.

Sembra tutto facile, organizziamo altre occasioni ma eccediamo in sicurezza dando la possibilità al portiere avversario di mettersi in mostra su un paio di tiri ravvicinati di Matteo che poi non inquadra clamorosamente la porta su passaggio di Jack.

La nostra punta si fa perdonare immediatamente al 10’ quando sono costretti a fermare fallosamente appena fuori area la sua bella percussione: la bomba di Jack sul calcio piazzato non perdona, 3-0.

Finalmente Matteo in gol due minuti dopo con un tap-in simile a quello non concluso qualche minuto prima e sono 4-0!

E’ tempo di far giocare gli altri, in due minuti mister Dani rivoluziona tutto e vengono gettati nell’arena Riccardo Sandrucci, Simone Dal Cero, Mattia Zugno con Mattia Meoli ancora centrale di ferro.

La squadra non entra subito in palla, rischiamo una ripartenza del Fossano che viene sventata da Ricky in recupero affannoso con la punta del piede in corner, cerchiamo di far girare palla ma siamo lenti, davanti a noi gli ospiti sembrano più pericolosi e creano delle occasioni grazie soprattutto a nostri errori in fase di costruzione piuttosto che su azioni ragionate, ma non dimostrano di saperne approfittare.

Ulteriore cambio con Amine al posto di Mattia Meoli e rischiamo per un malinteso difensivo salvato con una doppia parata da un Manu attentissimo.

Al 22’ entra in scena Andrea Cavallero e poco dopo finalmente Ricky trova il gol: il lancio lungo di Amine viene controllato ed appoggiato sul primo palo, siamo a 5.

Il Rhibo tenta una reazione facendoci soffrire in difesa ma in qualche modo ci salviamo da un paio di mischie disordinate nella nostra area.

Chiudiamo il tempo con due ottime occasioni per Amine, che si era liberato per un tiro dalla media distanziata finito male fuori dai pali, e per Ricky in pressione offensiva che conclude anche lui fuori specchio un puntone da ottima posizione.

Il secondo tempo vede tra i pali Andrea Brignolo (classe 2007) e finalmente anche il nostro capitano Stefano Zago rimasto fremente a disposizione finora.

E’ subito pressione in attacco a non far respirare gli avversari, ma il gol del 6-0 scaturisce da un bellissimo lancio di Jack raccolto da Zago sulla destra ed indirizzato in rasoterra sull’angolo opposto.

La partita è segnata, per i prossimi minuti l’AtlEtico produce il massimo sforzo offensivo non lasciando al Rhibo praticamente nulla ed al 15’ ci troviamo in vantaggio per ben 11-0 con qualche bella parata a favore del portiere avversario.

Vanno in gol Jack, Matteo, Zago (due volte ed una traversa) ed Andrea Cavallero su belle azioni in dinamica futsal contro un avversario che non ha mai avuto vere possibilità di entrare in partita ma, onestamente, sempre

con della sana voglia di giocare e mai affranto per il risultato.

Un attimo di apprensione quando un malinteso difensivo lascia campo libero al loro pivot che sta per saltare anche il nostro portiere in pressione quasi a metà campo; ma Andrea sa usare anche i piedi, il guizzo a rincorrere l’avversario è potente e l’entrata in scivolata è precisa a scaraventare la palla in fallo laterale, applausi dal pubblico, complimenti e qualche risata.

La parte finale di tempo è dominio di Simone quanto mai deciso a sviluppare una prestazione che per lui sarà memorabile.

Aveva già avuto buone occasioni nelle quali non era stato deciso nella conclusione finale oppure il portiere lo aveva neutralizzato, come nel caso di uno splendido tiro al volo su assist di Andrea che sarebbe andato diritto nel sette.

Finalmente al 18’ Andrea Brignolo lancia lungo per Nico che porta palla avanti chiamando a sé due difensori e riesce a far filtrare la palla per un bellissimo tocco di precisione di Simone che ci porta alla dozzina.

Concediamo agli avversati una rete per un rimpallo fortunoso su rinvio di piedi di Andrea che coglie in pieno il loro pivot davanti alla porta ma poco dopo la nostra pressione in attacco manda ancora in confusione il Fossano, perdono palla davanti alla loro porta e Andrea Cavallero è spietato nel segnare la sua doppietta: 13-1, siamo al 19’.

La partita si conclude con due perle di Simone che chiude bene il lavoro fatto dai compagni: nel primo caso trasforma con una bomba di sinistro nel sette la punizione ottenuta per bloccare un Nico scatenato in dribbling che stava per entrare in area a tu per tu con il portiere.

Nel secondo caso ottiene la sua storica tripletta con un tocco di anticipo sul secondo palo a raccogliere un bel lancio alto tutto campo di Mattia Zugno.

La partita finisce 15-1 che onestamente è un risultato abbastanza veritiero per i valori dimostrati sul campo anche a conferma dell’ultima posizione ricoperta dai nostri avversari.

Forza ragazzi, forza AtlEtico!

JACK IIII

Matteo II

Cavallero II

Ricky I

Zago II

Dal Cero III

Nico I

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi