Campus, 19/01/2020. AtlEtico Taurinense – Top Five: 8 – 0

La prima giornata di ritorno del girone B del Campionato FIGC Under 15 Piemonte-Valle d’Aosta vede la nostra squadra al terzo posto, appena dietro Orange Futsal Asti e Academy Torino Futsal, una posizione che sentiamo rappresentare pienamente i valori dimostrati nelle prime otto partite e che conferma ancora in questo 2019-2020 l’AtlEtico Taurinense come una protagonistadel futsal giovanile regionale. Incontriamo in casa il Top Five con i favori del pronostico, non tanto per la memoria dell’incontro dell’andata dove faticammo non poco ad imporci, quanto per la classifica ed i dati caratteristici che relegano gli ospiti nel terzo basso e con un attacco dei peggiori. Partiamo con una delle formazioni tipiche composta da Manuel Ghisio in porta, Mattia Meoli centrale difensivo, laterali sono Riccardo Sandrucci e Stefano Zago (nostro capitano e sempre alla caccia del primato nella speciale classifica dei cannonieri del girone) e Matteo Vignale punta. E’ subito pressione sui portatori di palla degli ospiti, leviamo tempo e calma al loro tentativo di regia, una tattica che ci riesce tanto meglio quanto più percepiamo incertezza e debolezza nel possesso palla degli avversari.
La novità che meraviglia tutti però è un’ammonizione inflitta ai nostri avversari subito al 1’ per una mancata distanza sulla rimessa laterale, sarà questo un aspetto non trascurabile nell’evolversi del confronto. Le conseguenze del nostro pressing cominciano a fruttare delle occasioni vicino alla porta avversaria per le nostre punte, ma è un tiro di Ricky dalla distanza, onestamente crediamo solo con la pretesa di saggiare la consistenza del portiere avversario, che permette a Mattia, in ottimo supporto dalle retrovie, di approfittare della respinta corta e battere sicuro in rete: 1-0 al 4’. Prendiamo fiducia, vogliamo assestare un parziale che ipotechi il controllo del risultato; bello il velo di Ricky su corner che permette la bomba a Zago: un pelo fuori a lato del sette sul primo palo. Palla gol ancora per il capitano servito da Ricky davanti al portiere che viene dribblato, troppa sicurezza nella conclusione a porta vuota che si stampa sul secondo palo, delusione nel volto del ragazzo e urla del papà Tonino da bordo campo.
.
Siamo al 6’, gli ospiti non sono intimoriti, sembrano avere buone individualità e volontà di organizzare il gioco, arrivano vicino alla nostra area, dobbiamo fermarli un paio di volte fallosamente con Zago che poi, nero in volto, lascia il posto a Mattia Zugno al 8’. Non riusciamo a raccogliere il lavoro sviluppato davanti da Matteo anche perché il Top Five è una squadra che esercita un certo possesso palla, anzi ci dobbiamo salvare da un contropiede con una bella parata di Manu al 14’. I mister chiedono time-out per organizzare il nuovo assetto con Jack e Mattia Zugno nelle fasce e Ricky adesso centrale offensivo. I frutti si vedono subito al 16’ nella prima ripartenza organizzata da Zugno con un assist millimetrico per la fascia opposta dove Ricky conclude con un diagonale rasoterra a filo del secondo palo per il raddoppio. Ottima e veloce anche la costruzione di triangolo successiva al 18’ tra il rientrato Zago, Mattia Zugno e assist ancora per Meoli a rimorchio che in tap-in anticipa benissimo il portiere per il 3-0 e doppietta personale.

Gli ospiti provano a razionalizzare la costruzione schierando il loro 6 come centrale difensivo, un ragazzo di circa un metro e trenta che sul veloce del Palatucci all’andata aveva ottimamente figurato e quindi accettano di concederci superiorità fisica in questo ruolo critico, ma è l’arbitro il protagonista dei prossimi minuti. Punisce ancora con un giallo il Top Five per distanza non rispettata su rimessa laterale quando in realtà il loro giocatore si stava allontanando e poco dopo a ruoli invertiti non adotta lo stesso criterio contro di noi. Insorgono gli allenatori degli ospiti ed anche i loro sostenitori da bordo campo, ma ottengono solo l’ulteriore espulsione dell’allenatrice per proteste L’intervallo del primo tempo accoglie tutti con un po’ di amaro in bocca per la piega che ha preso un incontro sostanzialmente corretto dal punto di vista disciplinare. La ripresa vede Andrea Brignolo tra i pali e un AtlEtico con la voglia di allungare subito il parziale per non avere sorprese. E’ Ricky che potrebbe trovare la giusta soddisfazione al termine di un dai e vai con Matteo, la conclusione potente di puntone dai sei metri è veloce di esecuzione ma scarsa di mira e finisce a lato del primo palo, peccato. Anche Zago è artefice di una percussione delle sue sulla fascia sinistra, troppo forte il filtrante centrale per Matteo che non riesce ad agganciare. Reagisce il Top Five trovando una bella rotazione di palla per mandare al tiro
l’uomo libero, la nostra difesa chiude bene però in extremis. Succede poi quanto rischiato fino a questo momento: Ricky in pressione offensiva sovrasta il loro piccolo centrale, gli ruba palla, resiste al ritorno ed infila in rete con un buon rasoterra per il 4-0 al 3’ della ripresa. Siamo più tranquilli adesso, Andrea Cavallero rileva Ricky e tenta di trovare la sue soddisfazioni in una fase di gioco che diventa meno contratta e più dinamica, noi vogliamo segnare ancora per allungare e far entrare tutti i ragazzi nella lista dei marcatori e gli ospiti vogliono dimostrare che possono provare a rimontare. Stefano Zago è autore di alcuni tentativi in azione personale e assist per i compagni sul secondo palo ma non riusciamo a trovare precisione e tempo giusti finché finalmente una bellissima ripartenza di Stefano si conclude con un assist impossibile da fallire per il tap-in di Mattia Meoli ed un errore difensivo favorisce l’inserimento del nostro capitano che finalizza ancora: 6-0 al 11’, partita chiusa ormai. Il Top Five ricorre giustamente al time-out ed i nostri ragazzi si dissetano ben rilassati. Prima della fine si registrano ancora delle belle occasioni a squadre aperte ma siamo noi a smuovere ulteriormente il risultato con Simone Dal Cero a segno su assist di Mattia Meoli dopo una percussione in azione personale.

Andrea Brignolo ha modo di mettersi in mostra con due bellissimi interventi provvidenziali nel riparare errori di una difesa la nostra un po’ rilassata. Nico Blaj imprime dinamismo in attacco proponendosi in buone ripartenze, ma non trova soddisfazione a conclusione di una bella azione organizzata da Ricky perché è travolto da un intervento falloso non rilevato. Poco dopo segna il definitivo 8-0 allo scadere quando raccoglie un lancio di Ricky sulla sinistra e batte con un bel diagonale l’estremo difensore avversario. L’esordio nel girone di ritorno della nostra squadra è apparso buono, sicuramente migliore della prestazione post-vacanziera del precedente turno contro lo Onnisport a Nichelino. Anche se travolto da un cappotto impietoso, il Top Five, non sembra di meritare una classifica così penalizzante, è come se ancora non avesse un amalgama che finalizzi e sfrutti al meglio le buone individualità che sono presenti, a nostro avviso, in misura superiore rispetto ad altre squadre più premiate dal punteggio. Festeggiamo per ora ragazzi, che nei play-off la musica sarà ben diversa!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi