Campus, 17/03/2019. Ai torelli non basta la quinta vittoria di fila per il pass ai play-off: peccato!

AtlEtico Taurinense – Val d’Lans: 4-2

Eccoci di nuovo al Campus questa fredda domenica di marzo per un incontro che ormai è una classica degli ultimi campionati.

La matematica ci ha già escluso dai play off da qualche giornata, ma nelle ultime partite i ragazzi di Elia hanno sempre portato a casa il massimo punteggio ed anche contro squadre più alte in classifica. Vediamo come andrà oggi.

I Lupi della Valle scendono in campo con ragazzi ben strutturati fisicamente, sono noti per il loro agonismo e quindi per noi oggi sarà dura anche perché il nostro capitano e Gladiatore Carlo è a tifare in curva, squalificato per somma di ammonizioni. La massa totale è decisamente a favore degli ospiti.

Noi partiamo con Manu tra i pali, che ultimamente ha fatto molti minuti acquisendo esperienza, Tommy, Zago, Mattia Meoli e Matteo.

La partita inizia subito forte, noi sembriamo quelli più tecnici, vogliamo organizzare il giro palla e fare possesso; gli ospiti cercano di approfittare di errori per partire in velocità, hanno un pivot potente già visto in formazione nella loro U17.

Ne esce un gioco che premia più il Val d’Lans, Manu è impegnato seriamente diverse volte, noi siamo sempre più in affanno in difesa, ci soverchiano in peso, colgono un palo ma accumulano anche falli per recuperare dalle incursioni di Matteo che viene contrastato con durezza.

Si arriva al 20’ ancora in pareggio ma gli ospiti hanno cinque falli sulle spalle.

Poi ecco la magia di Zago, chiede palla da una rimessa corta in attacco sulla fascia sinistra, un passo e mina di sinistro, il diagonale alto imparabile coglie il palo interno del sette: 1-0 e silenzio!

Gli ultimi minuti di tempo sono nostri al 100%, Zago è in fase di trance agonistica: inarrestabile semina il terrore tra le file degli ospiti in qualunque settore del campo. Devono ricorrere al sesto fallo, tiro libero, bella stecca rasoterra di Stefano ma il portiere ci arriva di piede, bravo anche lui.

Occasione anche per Simone che arriva un pelo tardi lanciato sul secondo palo.

Riposo meritato per tutti anche se il risultato rimane veramente incerto.

Al rientro i ragazzi appaiono seri e concentrati, Carlotta è l’outsider che gli ospiti non si aspettano. Subito al 2’ viene lanciata da un assist di Zago, finta di corpo, manda fuori tempo il portiere, lo scarta e chiude a porta vuota: 2-0, silenzio nella panchina dei Lupi.

La reazione degli ospiti non tarda ad arrivare, è guidata dal loro n. 9: un pivot di massa che ci vorrebbe far rimpiangere l’assenza del nostro capitano squalificato. E’ Mattia Zugno che deve tenerlo ed il resto dei torelli raddoppiano a turno; i ragazzi vogliono dimostrare che ce la possono fare, ma i pericoli fioccano per Manu ormai senza voce per i continui richiami: senz’altro da segnalare il suo anticipo in tuffo a deviare il traversone sul secondo palo, Marco dalla panchina applaude compiaciuto.

In una situazione difficile e di pressione esce ancora un acuto di Stefano Zago, la sua galoppata in ripartenza trova gli avversari sbilanciati e dalla fascia sinistra il suo rasoterra diagonale è impietoso per il portiere: 3-0 al 7’, molto pesante per gli ospiti.

Sembra una partita finalmente chiusa ma riconosciamo ai Lupi bianchi la volontà indomita di recuperare, è adesso che sembrano scatenare la loro massima reazione. In due minuti la traversa su un tiro da fuori area ed un clamoroso flipper palo-palo negano loro la meritata soddisfazione di un gol.

Dalla panchina temiamo il recupero, occorre fermare il tempo ed infatti arriva provvidenziale il time-out.

Borracce, lavagnetta magnetica, schemi, consigli, pacche sulle spalle e si riprende con i cuori più calmi. Infatti siamo noi adesso a chiudere la partita: prima Carlotta non trova il tempo giusto dal secondo palo su un bel traversone dalla sinistra, poi Matteo serve un bell’assist a Tommy che da posizione centrale non sbaglia la conclusione: 4-0 al 10’, forse adesso è veramente chiusa.

E’ Matteo che cerca il premio però, ha galoppato e si è sacrificato molto oggi, la fortuna non lo aiuta ancora una volta quando in tap-in aggancia bene ma scuote il secondo palo beffardo.

Intanto il tempo passa, la stanchezza di chi ha dato molto si fa sentire, ma la nostra panchina è densa di volenterosi in cerca di minuti di gioco, hanno tutti la loro soddisfazione ad esclusione di Marco, che rimane a riposo per le sue imprese in rappresentativa Piemonte – Valle d’Aosta.

E’ una fase finale dove torniamo a soffrire perché il Val d’Lans non molla mai: chiedono il tempo e mandano in campo la prima squadra stringendo i denti.

Siamo in difficoltà oggettiva, la nostra difesa sotto pressione, Manu pesantemente bombardato, loro trovano finalmente il gol al 18’ su tap-in dopo respinta corta del nostro portiere, bravo il loro pivot a trovarsi lì.

Noi però siamo in grado di reagire, spostiamo il baricentro del gioco in avanti con un buon possesso ed arriviamo così a fine partita.

Onore agli ospiti che finiscono in attacco e passano ancora (4-2) con un tiro sottomisura del pivot pescato bene da un assist ma è Manu con un gesto atletico dei suoi che sventa l’ultima soddisfazione agli avversari da distanza veramente ravvicinata.

Inanelliamo il quinto successo consecutivo, quindici punti che ci portano in alto ma a sette punti dalle quarte che sono a pari punteggio a due giornate dalla fine.

Peccato per lo splendido finale di stagione, ma la conferma del nostro valore sarà il prossimo turno in casa del Torino Futsal: un derby che da due anni a questa parte ha sempre contraddistinto le fasi finali del torneo

Forza AtlEtico!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi