AtlEtico Taurinense – Meneghetti: 3-0

Parziali:  [ 25-20   26-24   25-20 ]

Terzo impegno in cinque giorni per le ragazze giallonere chiamate questa sera a dare la zampata decisiva per avvicinarsi definitivamente alle fasi finali di giugno.

Al PalaArmrstrong scendono le verdi del Meneghetti che all’andata ci avevano tenuti sulle spine con le battute micidiali della loro n°10 Giorgia e con il muro della altissima n° 1 Alessia.

L’AtlEtico però è chiamato a confermare la posizione in classifica, anzi, se possibile ad allungare ancora in vista poi della sosta prolungata che ci porterà ad incrociare i bagher con Pivielle e Cus soltanto a maggio iniziato.

Orfane di Fede che accusa qualche malanno stagionale Dario può contare sui restanti 9/10 della rosa con il rientro ancora a mezzo servizio di Marty Carrea.

Il pubblico affluisce numeroso a bordo campo, tutto è pronto. Dirige il signor Gabriele Ferrero della sezione di Venaria.

La prima palla di servizio è delle ospiti che sfruttano bene i turni di battuta e si portano in vantaggio, ma al cambio palla va al servizio Ilaria e ristabilisce subito la parità. Padrone di casa che giocano sicure e determinate, ospiti attente in difesa ed efficaci a muro nel tentativo di annullare il potenziale offensivo di Giorgia e Allegra.

Con Giulia al servizio otteniamo la striscia positiva migliore del match con 7 turni a favore e ci portiamo sul 11-7.

Time-out Meneghetti.

Al rientro perdiamo il turno di servizio, ma Cassoli con un pallonetto micidiale riconquista subito palla. Le due squadre offrono un buon volley e il pubblico si diverte sottolineando con applausi scroscianti le giocate da ambo le parti, attacchi frequenti e potenti da parte giallonera, difese e murate eccezionali da parte biancoverde.

Il punto più brutto della storia del volley è quello del 20-16, confusione pazzesca, palla che rimbalza al di qua e al di là della rete con tocchi goffi e inguardabili da parte di chiunque si veda arrivare la palla che sembra infuocata, alla fine decide lei ..  la palla, stufa di vedere questo scempio si suicida.. per fortuna nel campo ospite.

Meneghetti si rifà sotto, Marty Carrea, subentrata al posto di Valentina alza due pallacce di fila: time-out Dario, consigli a Cassoli che va in battuta e fulmina la difesa avversaria. Chiudiamo il set 25-20

E andiamooooooo!!!

Nell’intervallo circolano pistacchi, la squadra ospite medita una richiesta di verifica anti-doping a fine gara.

Il secondo set parte all’insegna dell’equilibrio e la trama è la medesima: AtlEtico che attacca su tutto il fronte e Meneghetti che oppone difese a muro e da seconda linea rispondendo agli attacchi preferendo la banda di sinistra.

Sul 11-10 Monster Block di Giorgia sulla n° 10….  Ah sii??…  muriamo anche noi eh!!!

Ma le distanze restano sempre ravvicinate. Giuly nel tentativo di dare una svolta al set usa il colpo d’astuzia e anticipando la seconda palla gioca un pallonetto che va a segno.

Siamo sul 21-21.

Dario sfodera la mossa da serie A, turno di battuta AtlEtico per Valentina, cambio.. dentro Marty Carrea per Vale, Marty entra a freddo, mi raccomando Marty vogliamo un Ace!…..   perfetto.. palla in rete. Ciao ciao..

Si arriva così sul 24-24 e siamo al momento più importante della gara che va sottolineato con enfasi e con grande stima perché queste sono le cose che fanno bene allo sport:

C’è una azione concitata, Giorgia attacca centralmente, la palla sfiora le mani del muro avversario e si spegne oltre la linea di fondo, l’arbitro assegna punto a Meneghetti, ma la n° 4 ospite, Alice Metauro si dirige verso il direttore di gara e ammette di avere toccato la palla ribaltando così il punto.

Giù il cappello signori. Un atto di fair-play che non sempre si vede sui campi.

Brava Alice!!!

Vinciamo il set 26-24 e un piccolo passo è fatto. Comunque vada almeno un punticino lo aggiungiamo alla nostra strepitosa classifica.

 

Inizia il terzo set e la formazione con cambia: Giulia al palleggio, Valentina opposto, Giorgia e Allegra centrali, Ilaria e Marty Cassoli ad attaccare sulle fasce.

Anche in questo set Marty Carrea, che deve ancora recuperare la forma migliore dopo l’infortunio,  entrerà a gara in corso come cambio per Valentina.

Giochiamo bene, forse meglio del secondo set,  ma le ospiti sono più determinate e scappano via veloci.

Nonostante la altissima qualità di alcune giocate, come il tuffo di Ilaria a salvare con la mano appoggiata a terra su un servizio micidiale della solita numero 10 o come l’attacco in I° tempo veloce di Giorgia su alzata ravvicinata di Giuly non riusciamo a incamerare punti mentre Meneghetti si.

Time out Dario. Il nostro supercoach puntualizza uno ad uno i nostri errori e suggerisce di usare un po’ di più la testa.

Le ragazze lo ascoltano e dal 7-13 andiamo ad impattare 15-15

Alziamo ancora il ritmo e la buona sorte ci da una mano: Giuly serve una buona palla tesa ma corta, la prendono e la palla beffarda rotola percorrendo tutto il nastro da una parte all’altra per poi cadere si dalla nostra parte, ma due centimetri fuori dal campo…  un po di c….! non guasta (ndr).

Ma per legittimare la supremazia e non delegare troppo alla dea bendata ecco arrivare due attacchi pazzeschi di Ilaria che saltando mezzo metro sopra la rete schianta la palla a velocità supersonica dove le avversarie non possono arrivare.

Marty Cassoli che non vuol essere da meno decide di partecipare alla festa e ci delizia anche lei con un paio di traccianti prima lungo linea e poi in diagonale che stordiscono definitivamente l’avversario.

25-20. In un’ora e 30 minuti Set, match e……grande soddisfazione raghe!!!!!

 

#I lltraguardoèvicino

RIFLESSIONI

Ad un passo dal traguardo.

Un percorso di tutto rispetto non solo per il punteggio in classifica, ma per la crescita del gruppo che giornata dopo giornata stà trovando il giusto equilibrio di squadra.

La finale di giugno è ad un passo, sarà necessario restare concentrate e ottenere almeno un punto nel prossimo incontro a Corio Canavese per ipotecare la vittoria in attesa di fare visita al CUS nell’ultima giornata a fine maggio.

Un mese di tempo, un mese in cui, al di là delle vacanze di Pasqua, continuare a lavorare per affinare ancora di più l’intesa e soprattutto per convincersi definitivamente che questo gruppo c’è!!

 

#Noicicrediamo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi