Campus,14/10/2018.  Sono iniziate le danze! Un nuovo anno calcistico con nuove sfide al limite dell’impossibile. Gli ex-Giovanissimi partecipano al campionato FIGC Calcio a 5 Under 15: un girone unico infernale di dieci squadre del Piemonte e Valle d’Aosta, durerà fino a primavera inoltrata, si giocherà di domenica e ci vedrà viaggiare in lungo e largo con i ragazzi ed il Mister per difendere e sostenere i colori della nostra società.

Ecco i componenti della nostra squadra, non li ripeteremo altre volte, saranno loro che non si faranno dimenticare:Marco e Manuel (Manu) i portieri, Tommaso (Tommy), Stefano (Zago), Alessandro (Ale), Mattia (Matty), Mattia (Zu), Riccardo (Ricky), Simone (Simo), Matteo (Matte) ed infine l’ultima colonna, Carlo (il Gladiatore). E quest’anno, per fornire uno straordinario supporto offensivo e grazie ad una particolare deroga della Federazione, forse ritornerà anche Carlotta, già impavida guerriera di molte battaglie vinte!Oggi la battaglia è subito ai massimi livelli con l’Orange Futsal Asti arrivato di buon’ora con due carri variopinti nei colori societari, allenatori iper-pro stranieri (Brasile) e contributi video che saranno pronti a caricare sul loro sito (abbiamo verificato solo in caso di vittoria, però).

La partenza è al fulmicotone, Asti schiera la prima squadra ed armi pesanti, vogliono subito andare a segno e prendere vantaggio, è una strategia nota lo sappiamo. Marco si oppone subito due volte, loro sono veloci nel giro palla, precisi e forti nel tiro; poi liberano un tiratore al limite dell’area che ci secca con un tiro nel sette destro ed approfittano di un nostro errore difensivo, un rimpallo favorevole su parata di Marco, siamo già 0-2 al 3’.Proviamo a reagire, Carlo viene servito in attacco, escono due tiri buoni ma il portiere neutralizza.Asti fa vedere il suo giro palla ottimamente controllato ed è difficile rompere il loro possesso ed inventare qualcosa, hanno un bel turn-over della panchina ed un ottimo livello di giocatori.Il nostro gioco converge su Carlo che da pivot trova un tiro di poco fuori e poi è artefice di una percussione delle sue sulla sinistra: gli raddoppiano e triplicano addosso, il filtrante sul secondo palo è ottimo ma Matty arriva un pelo tardi, peccato.Certamente non stiamo a vedere, al 15’ è Tommy che piazza un tiro di prima da fuori area, il portiere vola in tuffo a deviare.Nel finale di tempo, dopo il loro time-out, gli ospiti spingono sull’acceleratore trasformando quattro buone occasioni in tre gol ed una traversa: sono bravi e letali quando tirano. Il loro pivot riceve e si gira da manuale, tiro, traversa, Marco è ancora a terra, tap-in a porta vuota. Ancora una bomba da fuori area si stampa sul legno orizzontale e poco dopo una velocissima ala destra lascia Ricky ai blocchi ed infila Marco sul primo palo per lo 0-4 al 19’. Chiudono in scioltezza una ripartenza in superiorità numerica per lo 0-5 al 23’ prima di andare al riposo.

Gli spettatori si guardano attoniti, questo sorteggio con i favoriti del campionato al primo turno non ci voleva proprio; le urla di Mister Elia dallo spogliatoio fanno uscire Corrado dal suo ufficio per essere rassicurato. La ripresa inizia come il primo tempo, le furie arancioni ci mettono subito l’affanno, il loro schema da rimessa laterale a trovare il centrale libero ci affossa ancora, un tiro imprendibile per il povero Manu appena entrato: 0-6.Abbiamo uno Zago scatenato in campo che ci aiuta a tenere, poi un bel contropiede guidato da Tommy, che libera in assist Carlo, ci porta in gol: 1-6. Gli orange hanno fortuna su una serie di rimpalli che permettono loro di segnare a porta vuota lo 1-7; adesso le squadre giocano larghe, si concedono spazio. E’ uno Zago diabolico in percussione che costringe ad un brutto fallo sulla gamba, giallo e punizione un metro fuori area per noi. Carlo trasforma con bomba rasoterra dopo il velo e blocco del terzino operato da Zago sul secondo palo: siamo 2-7 al 12’ della ripresa.L’Asti sembra stanco e noi determinati a ridurre almeno un poco il divario, pressiamo il loro giro palla difensivo ancora con Zago che intuisce, ruba palla, sinistro micidiale ma …. bella parata del loro numero uno!Prova anche Manu da centrocampo su palla vagante, un tiro potente sottostimato ma che passa poco a lato del sette, peccato.Gli schemi sono un po’ saltati visto il parziale, le squadre hanno occasioni da ambo le parti, Asti ragiona, gioca senza palla ed è sempre presente su ogni palla, noi cerchiamo molto il nostro Gladiatore pivot che riceve e dispensa falli ma alla fine gli ospiti sono quelli più bravi e letali. Un filtrante viene raccolto dalla loro punta anticipando bene Tommy con un diagonale vincente per il 2-8 finale, tutti negli spogliatoi.

Esordio difficile per i nostri torelli, ancora in rodaggio non hanno saputo contenere i favoriti del torneo che invece, oltre al possesso, alla panchina lunga ed una precisione di tiro invidiabile, hanno sfoggiato una forma atletica ottimale. Certamente la prossima sarà un’altra partita. Forza Atletico!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi