Venaria, 21/10/2018.  Era la partita della verifica per i nostri Under 15, dopo l’esordio in salita contro l’Asti, questa partita doveva verificare il livello misurandosi con un avversario sulla carta ampiamente alla nostra portata. Vediamo come è andata questa domenica mattina sul sintetico outdoor del bel complesso di Venaria.

In campo partono Carlo (capitano), Tommy, Zago, Matteo e Marco tra i pali. E’ subito brivido al primo minuto, uno svarione difensivo obbliga Zago a salvare sulla linea con Marco battuto, ma appare chiaro che i nostri onesti avversari non sono del livello della squadrone del turno precedente. Inizia la nostra pressione alta sui portatori di palla, organizziamo anche un buon giro palla ma non riusciamo a liberare il tiro, lo Sportiamo in questa fase sembra affidarsi solo su ripartenze. Ancora Marco impegnato alla conclusione di una ripartenza dello Sportiamo devia bene in corner al 6’, ma è Zago a portarci in vantaggio finalizzando un fraseggio con Carlo con un doppio tiro vincente dopo ribattuta del portiere. Tonino Zago, allenatore in seconda, esulta di gioia sventolando in aria il suo berretto, speriamo di sbloccarci, forza!

Organizziamo gioco, proviamo schemi e triangolazioni con Zago, Mattia e Matteo ma ci mancano precisione e determinazione nelle conclusioni. Prova il Mister a mettere a punto qualcosa chiamando un time-out al 15’, ma è lo Sportiamo che trova un’occasione d’oro rubandoci palla, organizzando un bel triangolo con traversone finale che fortunatamente non viene raccolto da nessuno per il tap-in. Il nostro Matteo è nuovamente sfortunato cogliendo un clamoroso palo su assist di Tommy al 21’ e, come succede sempre in questi casi, subiamo gol un minuto dopo. L’uscita di Marco fuori area è giudicata fallosa (gamba tesa addirittura) e i padroni di casa sono bravi a trasformare la punizione con tiro potentissimo: 1-1. Al riposo, ci sentiamo penalizzati perché abbiamo fatto vedere molto più gioco.

La ripresa ci vede ancora più protagonisti contro uno Sportiamo schiacciato in difesa ma temibile nelle sue ripartenze. Riusciamo ad impostare un certo numero di azioni a centrocampo ma pecchiamo nelle finalizzazioni in area e quando arriviamo a concludere non troviamo l’efficacia per la rete. Nei primi dieci minuti sappiamo creare svariate occasioni frutto di buone intese tra Tommy e Carlo (con tiro fuori bersaglio), poi ancora il nostro Gladiatore in azione personale viene parato e poco dopo serve un assist per Ale che finalizza bene nello specchio ma coglie la mano di un difensore non esattamente aderente al corpo. Niente di scorretto per l’arbitro, ma sarebbe stato gol; proteste vibrate dalla nostra panchina e sconcerto generale del pubblico. Il gol deve arrivare ed è Tommy che risolve la situazione con autorevolezza con un tiro da fuori area portandoci in meritato vantaggio: 2-1 al 4’. Vogliamo chiudere, i ragazzi si impegnano, la squadra vuole mettere in pratica le sessioni di allenamento ma il nostro giro palla non è esattamente veloce come un flipper. Carlo trascina i compagni ma anche l’agonismo verso l’alto, gli vengono parate due buone conclusioni da vicino e viene malamente steso in fase di contropiede. E’ punizione ma anche giallo per il nostro capitano per le proteste di reazione. Sfoga Gladio tutta la rabbia nella punizione successiva ma è sulla barriera, nulla di fatto. Mancano dieci minuti alla fine di una partita che dovremmo mettere in sicurezza ma che non riusciamo a chiudere. Rischiamo il pareggio quando la loro punta manda clamorosamente fuori bersaglio un tiro davanti a Manu a conclusione di un contropiede che ci aveva sorpreso totalmente, ma ancora al 22’ il loro portiere sventa una conclusione ravvicinata di Matteo su assist di Tommy. Ultima occasione per Ricky su calcio di punizione dalla destra, prova l’angolo alto del secondo palo ma esce di un mezzo metro.

Triplo fischio, sospiro di sollievo e tre punti fuori casa.

Rimane sicuramente la confidenza di aver creato gioco ed occasioni, anche se contro un avversario che ha avuto un possesso scarso affidandosi a contropiedi e nostri errori, ma c’è anche il rammarico di non aver raccolto un parziale migliore quando i gol alzerebbero morale, felicità nella squadra e potrebbero tornare utili alla fine dei conteggi.

Ci sarà tempo senz’altro, per ora festeggiamo i primi punti del campionato!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi